IronDietZone
Dr.ssa Annalaura Magnani
03 Nov
2012

I cibi che vanno alla testa

Memoria e lucidita' migliorano con un'alimentazione mirata, Stress, malattie, eccessivo uso di alcolici, abitudini alimentari scorrette.

Niente paura, si puo' fare molto per migliorare l'agilita' mentale con gli alimenti, non solo, il cervello per funzionare al meglio, ha bisogno di un buon afflusso di sangue, che può essere migliorato anche per via orale. La regola fondamentale è NON ESCLUDERE I CARBOIDRATI semplici e complessi, dalla dieta quotidiana.

La filosofia mediterranea insegna: una prima colazione a base di pane tostato con un velo di marmellata bio, un the verde bio con un cucchiaino di miele, e' quanto di meglio possiamo regalare al nostro cervello.

Altro fattore determinante un'ottima performance intellettiva e' inserire e consumare vitamine del gruppo B: verdure a foglia verde, cavolo cappuccio, soia, carni bianche magre, cereali integrali, crusca, noci.

Con questi alimenti facciamo scorta di un altro elemento determinante che e' l'acido folico, importantissimo per evitare cali di concentrazione nonche' prevenire stati depressivi.

Non solo la nostra mente, produce al meglio con zinco, potente antiossidante, previene i danni causati dai radicali liberi e migliora la funzionalita' dei neurotrasmettori: cibi integrali, noci, funghi ad esempio; non dimentichiamo il magnesio, benefico per il sistema nervoso: cioccolato, cacao amaro, cereali integrali, noci, legumi.

Per terminare il menu' nutri-neuroni aggiungiamo acido ascorbico, cioe' vitamina c: agrumi, pomodori, peperoni e lecitina, fondamentale supporto da parte di soia, ortaggi a foglia verde, legumi.